11 Segni premonitori del cancro ai polmoni

Molte persone possono pensare che una diagnosi di cancro polmonare sia una condanna a morte. È ragionevole poiché il cancro ai polmoni è una delle cause principali di morte per cancro tra uomini e donne.

Più di 1,3 milioni di persone muore ogni anno per il cancro ai polmoni. Comunque è importante comprendere che, come ogni altro tipo di cancro, se diagnosticato in anticipo, è un tumore trattabile ed i molti casi curabile.

Durante le sue prime fasi questo cancro può non presentare alcun sintomo o segnale della sua presenza. Un certo numero di diagnosi di cancro ai polmoni si ottengono dopo che il cancro è passato ad uno stato avanzato, rendendo il trattamento piuttosto complicato.

Prestate attenzione ai seguenti segnali di avvertimento, alcuni di questi vi sorprenderanno. Ciò vi aiuterà a portare alla conoscenza del vostro medico qualsiasi sintomo sospetto. Dei controlli precoci aiuteranno durante il trattamento della malattia.

Problemi di umore

È stata stabilita una connessione sorprendente tra la diagnosi dei primi sintomi di tipo psichiatrico ed il tumore ai polmoni. Un certo numero di individui, specialmente quelli con cancro ai polmoni, hanno ricevuto tale diagnosi solo dopo essersi prestati a delle cure di tipo psichiatrico. Sintomi relativi a problemi di umore posso includere letargia, affaticamento, stato di ansietà, cambio di personalità e pensieri di fuga. Non è comunque stata riscontrata alcuna spiegazione su quale sia la causa di questo legame tra disturbi dell’umore a cancro polmonare. Portate a conoscenza il vostro medico di ogni problema preoccupante dell’umore che riguardi voi o qualcun altro.

Tosse persistente

Nel caso si contragga un’infezione respiratoria o semplicemente un raffreddore, potrebbe insorgere tosse. Tale tosse dovrebbe sparire nel giro di una o due settimane. Una tosse persistente che non vi abbandona potrebbe essere uno dei segnali del cancro ai polmoni. Mai ignorare o sottostimare una tosse persistente a prescindere che sia secca o produca del muco. Il vostro dottore dovrebbe esaminare i vostri polmoni e potrebbe richiedere un esame ai raggi X per stabilire l’attuale causa della tosse.

Inspiegabile affaticamento

Un affaticamento debilitante, senza una causa chiara, potrebbe essere un segno precoce di cancro ai polmoni. Potrebbe sembrare lo stesso affaticamento che si prova durante una tosse o un’influenza. Se l’affaticamento è persistente potrebbe essere il segnale di un cancro ai polmoni. Studi hanno dimostrato infatti che il tumore ai polmoni rilascia delle sostanze all’interno del flusso sanguigno che possono influire sui livelli di ossigeno, sulla funzione delle ghiandole surrenali, sulla salute dei vostri globuli rossi, come su altri aspetti della produzione di energia. Prima di farsi visitare dal medico, cercate di capire se l’affaticamento possa essere correlato ad altre cause come l’eccessiva mole di lavoro, l’insonnia o lo stress. Se l’affaticamento persiste, fate sapere al vostro medico l’importanza di determinarne la causa. Fategli sapere che ciò sentite non ha una spiegazione plausibile.

Cambiamenti nella respirazione

Se sentite di avere il respiro corto e rimanete facilmente senza fiato, potrebbe essere un segno preoccupante di cancro ai polmoni. Il cancro può assottigliare e bloccare le vie respiratorie o anche produrre dei liquidi che ristagneranno dentro i vostri polmoni. Se completando uno sforzo semplice come salire le scale, sentite difficoltà nel mantenere una respirazione regolare, la vostra salute è sicuramente pregiudicata. Non ignorante tali segnali poiché potrebbero essere indicatori di uno stadio iniziale del tumore.

Cambiamenti nella tosse

Se avete una tosse cronica, specialmente se fumate, alcuni cambiamenti nella vostra tosse potrebbe essere dei segnali relativi al tumore. Se la tosse produce un suono roco e diventa più profonda, cominciate a tossire sangue, la frequenza dei colpi di tosse aumenta, e notate più muco del solito mentre tossite, è fondamentale richiamare l’attenzione di un medico.

Un suono simile ad un fischio od un rantolo

Se i vostri polmoni producono un fischio o un rantolo mentre respirate, significa semplicemente che le vostre vie respiratorie si sono infiammate, ostruite o bloccate. Sebbene il fischio possa essere relazionato ad un numero elevato di cause trattabili e benigne, è anche un sintomo di cancro polmonare. Questa è ragione importante per consultare il vostro medico. Fate in modo che il medico confermi se il fischio è causato da asma, allergie o tumore polmonare.

Dolori localizzati

Alcuni dolori, specialmente al torace, alla schiena o alle spalle, possono essere generati dal cancro ai polmoni. Qualora percepiste dolori acuti, ve ne dovreste preoccupare. In ogni caso, non dovreste ignorare alcun tipo di dolore al torace: costante, lieve, acuto e sporadico. Il dolore toracico causato dal tumore polmonare è spesso dovuto alle metastasi che colpiscono le pareti polmonari o i linfonodi.

Cambiamenti nella voce

Il vostro medico dovrebbe verificare se vi siano stati dei cambiamenti nel vostro tono di voce. Se la vostra voce suona rauca, gracchiante e più profonda, ed il sintomo persiste per più di due settimane, potrebbe dipendere da qualcosa di serio. I cambiamenti nella vostra voce, dovuti al tumore ai polmoni, possono sorgere quando il tumore si estende al nervo responsabile del controllo delle corde vocali o alla laringe.

Perdita di peso

Una delle cause di un inspiegabile perdita di peso è il tumore ai polmoni. L’energia presente nelle cellule del nostro corpo potrebbe essere utilizzata dalle cellule cancerose. Le cellule possono inoltre modificare come il cibo viene trasformato in energia. Se non stavate provando a perdere peso ma ne notate una diminuzione drastica, cercate un parere medico a riguardo.

Alcune persone sperimentano invece una continua assenza di appetito. Anche questa dovrebbe essere una ragione per chiedere l’intervento del medico. Al dottore infatti va il compito di stabilire se la perdita di peso dipenda da una intossicazione alimentare, da gonfiore per malattie gastrointestinali oppure da cancro polmonare.

Cefalee

Anche se la cefalea è associata a molteplici problemi di salute, potrebbe essere il segnale che il tumore polmonare si è espanso fino al cervello. Le metastasi cerebrali causano fastidio all’interno della cavità cranica. Il tumore polmonare può aumentare la pressione sanguigna nella parte superiore della vena cava (la grande vena coinvolta nello spostamento di sangue tra la parte superiore del corpo ed il cuore). L’aumento di pressione può sfociare in frequenti e persistenti cefalee.

Polpastrelli inspessiti e doloranti

Il tumore ai polmoni è la causa più comune per l’inspessimento e l’escoriazione dei polpastrelli, anche se tale sintomo ricorre anche in caso di artrite. Sorprendentemente molti individui associano automaticamente il problema all’artrite e quasi nessuno pensa che sia dovuto ad un cancro polmonare. Ciò accade poiché il tumore è in grado di rilasciare sostanze chimiche come le citochine che causano la crescita di protuberanze sui tessuti e che influiscono nella crescita ossea.

Come vedete, molti di questi sintomi non dovrebbero essere associati al cancro polmonare. Di solito, alcuni di questi possono essere correlati ad altre cause, inclusi i comuni raffreddori o le bronchiti. Il vostro medico dovrebbe comunque essere in grado di prendere in esame ogni sintomo che possa essere inusuale o preoccupante. I segni dell’avanzare di questo tumore potrebbero impiegare anni prima di manifestarsi. In atri casi, potrebbero apparire solamente dopo che il tumore sia passato ad uno stato avanzato.